novembre 10, 2003

La fine del Mondo non è lontana...


Nella intelligente nonche' divertente trasmissione televisiva di Fabio Fazio in onda su Rai 3 Che tempo che fa e' stata inserita una rubrica in cui le risposte non sempre sono scontate: Segni della fine del mondo.
Titolo ironicamente indirizzato verso la ricerca di quei segni che in qualche modo confermino l'imminente collasso di una società umana come quella in cui viviamo (divenuta per certi versi giustamente "globale") che non e' in equilibrio ne' morale, ne' capitalistico, ne' politico, ne' ... (aggiungetene uno voi a piacere, tanto qualsiasi parola inseriate e' adatta) e, come qualsiasi altro sistema non in equilibrio, destinato prima o poi a crollare.
A dire il vero sfogliando Internet sembra proprio che la fine del Mondo sia davvero imminente, ma rimanendo ai temi televisisvi, un altro segno dell'imminenza, non incluso in quell'elenco,  potrebbe essere quel morboso quanto stupido interesse per la trasmissione, dal titolo L'isola dei famosi, che in questi giorni riscuote su Rai 2 un successo inaspettato di milioni di telespettatori.

A vederlo (anche di sfuggita), il programma, sorgono spontanee alcune domande.
La prima e':
chi ha stabilito che quei personaggi sono famosi? (Se fossero davvero famosi questa domanda sarebbe quantomeno inutile).
A parte qualche  vecchia conoscenza (vecchia intesa proprio nel senso anagrafico) come Fabio Testi scarsissimo attore di spaghetti western e diretto (per sbaglio?) da Vittorio De Sica ne Il giardino dei Finzi Contini oggi coltivatore di kiwi che esporta in tutto il mondo e tornato a una misera notorietà televisiva imposta (nel senso che se non ci fosse stata una televisione così povera di idee e contenuti col c... sarebbe stato chiamato da qualcuno a lavorare).
Adriano Pappalardo idem come sopra solo che al posto dell'attore faceva (e fa?) il cantante e non coltiva kiwi.
Affiancati da tre mezze conoscenze:
Stefano Tacconi ex portiere (di calcio non di condominio).
Maria Teresa Ruta discreta presentatrice in cerca di non si sa bene cosa.
Carmen Russo ballerina (?) attrice (?), ex (o non?) spogliarellista rifatta dal chirurgo.
Completati infine da altri 6 personaggi (?) quasi del tutto sconosciuti, almeno a tutti coloro che conducono una vita normale e hanno interessi diversi dalla televisione.
Barbara Chiappini fotomodella? Miss?
Giada Drommi De Blanck contessina?
Walter Nudo attore (forse il piu' dignitoso di tutti)
Davide Silvestri fotomodello?
Susanna Torretta modista o nudista?
e infine un certo Ringo nomignolo non certo colmo di fantasia e fascino che sembra faccia il dj (sic!).

L'impressione e' che L'Isola dei Famosi sia L'Isola dei poco Famosi, per rimanere in qualche modo a galla sottoponendosi a questa specie di pubblico ludibrio.
Le altre domande potrebbero essere: e' un cosidetto reality show? Bene: ma come fa ad essere vero, se esiste sempre una telecamera che li segue? Come fanno ad essere davvero abbandonati a loro stessi? E le luci?
E i tagli di montaggio?
A un certo punto viene inquadrata una grotta illuminata artificialmente con almeno 10000 watt di potenza. Sembra proprio uno studio posticcio, ricostruito con scenografie e tutto il resto. Un plauso agli scenografi, agli elettricisti e alle maestranze tutte. Ma si vede lontano un miglio che e' un inganno.
E gli spettatori? Secondo me seduti sulle loro poltrone fingono di non sapere che e' una finzione e fingono di discutere tra di loro di cio' che avrebbero fatto se fossero stati al posto dei famosi e fingono di discutere di questo perche' fingono di NON avere altri problemi reali, dunque meno importanti di quella discussione. Non e' possibile che davvero credano che sia tutto vero; fanno finta di niente.
Oppure siamo davvero rimbecilliti e istupiditi dalla televisione (non dalla televisione, da quel tipo di programma) e crediamo davvero che sia tutto vero?
Ma l'inghippo vero e proprio e' da un'altra parte: il televoto, che puo' essere dato anche via telefonino, naturalmente a pagamento. Quanti soldi pensate abbia fatto la Telecom con questa storia?
Per saperne di piu' andate sul sito della Codacons, cliccate su Cerca negli archivi, digitate semplicemente famosi e cliccate su invio.
Dunque ci siamo, la fine del Mondo e' purtroppo imminente.
Stefano Cavallini

P.S. - leggendo le note biografiche dei famosi ho trovato una curiosità degna di nota: Davide Silvestri ha lavorato con la compagnia di marionette  Carlo Colle e Figli, peccato che la compagnia sia quella dei Colla e non Colle, svarione degno dell'impreparazione di chi gestisce la televisione di oggi.

Nessun commento: